Monthly Archives: gennaio 2014

blue water splash isolated

Una nuova fonte d’acqua per le popolazioni africane

Un’invenzione brevettata da un docente di un’Università americana, che consiste in una struttura ispirata allo scheletro di un insetto, la stenocara; è quello che è servito a due architetti per avviare la progettazione di un prototipo di costruzione che porterà nuove riserve di acqua nelle zone in cui scarseggia. L’animale riesce a trasformare il vapore in acqua, riuscendo così ad idratare il suo organismo.

Lo stesso principio ha ispirato i due inventori, che per la struttura esterna hanno utilizzato solamente giunco e fil di ferro, cosa che ha semplificato l’assemblaggio della struttura; la parte interna è costituita da questo tessuto, che riesce ad estrarre acqua dall’umidità.

Ora il nuovo obiettivo è quello di brevettare una modalità per incorporare nella struttura anche un impianto fotovoltaico, in modo da servire le zone africane non solo con acqua potabile, ma anche con energia elettrica.

scanning fingerprint

Nuova invenzione per le impronte digitali

Alcuni ricercatori dell’Università di Leicester, Inghilterra, hanno trovato un modo migliore per rilevare le impronte. Il metodo consiste nel trasmettere corrente elettrica su di una superficie metallica sulla quale viene adagiata una pellicola elettroattiva.

Gli ingegnere hanno scoperto che le sostanze organiche presenti sull’impronta impediscono il passaggio della corrente, creando il negativo dell’immagine. Alla pellicola sono state aggiunte molecole fluorescenti, che permettono all’occhio umano di essere notate e di resistere anche dopo l’esposizione all’acqua, al fuoco e al detersivo. Si vedrà così brevettato anche un modo per identificare i criminali.