Author Archives: manager01

Orange Seahorse

I cavallucci marini ispirano il braccio robotico

Alcuni ricercatori dell’Università di San Diego, studiando la conformazione della coda degli ippocampi, la quale ha un’elasticità che non ha rivali, hanno scoperto una nuova modalità con cui brevettare un nuovo braccio meccanico.

La coda dei cavallucci marini, infatti, è formata da 36 segmenti squadrati che scivolano e ruotano su loro stessi, creando un movimento libero e fluido mai visto prima. Gli ingegneri stanno pensando di trasferire le stesse caratteristiche di movimento ad una tecnologia, brevettando un braccio robotico. Per farlo utilizzeranno placche ossee artificiali simili proprio a quelle che rivestono la coda degli ippocampi per collegare polimeri adatti a creare una struttura in grado di afferrare oggetti.

Si aprirebbe così un nuovo orizzonte per quanto riguarda i campi dell’esplorazione dei fondali marini, la detonazione e quello medico.

blue water splash isolated

Una nuova fonte d’acqua per le popolazioni africane

Un’invenzione brevettata da un docente di un’Università americana, che consiste in una struttura ispirata allo scheletro di un insetto, la stenocara; è quello che è servito a due architetti per avviare la progettazione di un prototipo di costruzione che porterà nuove riserve di acqua nelle zone in cui scarseggia. L’animale riesce a trasformare il vapore in acqua, riuscendo così ad idratare il suo organismo.

Lo stesso principio ha ispirato i due inventori, che per la struttura esterna hanno utilizzato solamente giunco e fil di ferro, cosa che ha semplificato l’assemblaggio della struttura; la parte interna è costituita da questo tessuto, che riesce ad estrarre acqua dall’umidità.

Ora il nuovo obiettivo è quello di brevettare una modalità per incorporare nella struttura anche un impianto fotovoltaico, in modo da servire le zone africane non solo con acqua potabile, ma anche con energia elettrica.

scanning fingerprint

Nuova invenzione per le impronte digitali

Alcuni ricercatori dell’Università di Leicester, Inghilterra, hanno trovato un modo migliore per rilevare le impronte. Il metodo consiste nel trasmettere corrente elettrica su di una superficie metallica sulla quale viene adagiata una pellicola elettroattiva.

Gli ingegnere hanno scoperto che le sostanze organiche presenti sull’impronta impediscono il passaggio della corrente, creando il negativo dell’immagine. Alla pellicola sono state aggiunte molecole fluorescenti, che permettono all’occhio umano di essere notate e di resistere anche dopo l’esposizione all’acqua, al fuoco e al detersivo. Si vedrà così brevettato anche un modo per identificare i criminali.

caffe

Brasile: via i dazi sull’importazione

Novità in vista per l’economia brasiliana: a breve i dazi sull’import verranno ridotti scendendo dal 25% attuale all’8 – 10%, cosa che garantirà un aumento della competitività economica e una riduzione del costo del lavoro. I settori che beneficeranno di questa novità sono molti: chimico, tessile, alimentare, petrolio e suoi derivati, meccanico, vetro ed infine acciaio. Questo avrà una forte ripercussione sul “made in Italy” per le imprese italiane, che da sempre vedono il Brasile come una terra promessa, vasta e piena di potenziale a livello commerciale e più aperta culturalmente e a livello di integrazione dei paesi asiatici.

Per quanto riguarda la Proprietà Intellettuale, e in particolare per i Brevetti la domanda viene pubblicata dopo 18 mesi dal deposito e l’esame deve essere richiesto entro 36 mesi. Esiste una procedura accelerata: concessa se vi è una violazione in corso, se il finanziamento del brevetto dipende dalla sua concessione e se il richiedente ha compiuto 60 anni. La durata del brevetto è di 20 anni dal deposito per i brevetti; 15 anni dal deposito per i modelli di utilità. Le tasse di mantenimento si pagano ogni anno a partire dalla terza annualità.

Azione di nullità: è possibile depositare un’azione di nullità contro un brevetto concesso in Brasile entro 6 mesi dalla concessione presso l’Ufficio oppure in ogni momento di fronte ad un giudice; la controparte deve rispondere entro 60 giorni.

Marchi

Ogni domanda può coprire solo una classe di prodotti/servizi prevista dalla classificazione internazionale. Dopo un esame formale, la domanda è pubblicata per un periodi di opposizione di 2 mesi. Se non viene depositata l’opposizione, l’esame prosegue nel merito, con la rappresentanza obbligatoria di un rappresentante locale e, se supera l’esame, viene ammessa alla registrazione, pagando la relativa tassa. Il Marchio dura 10 anni dalla registrazione.

Design

Il Design deve essere rappresentato da una novità assoluta. E’ possibile depositare “domande di oggetti in serie”.

La durata è di 10 anni dal deposito e le tasse si pagano per ogni quinquennio.